Dolomiti Network

Via Ferrata delle Mesules – escursione Dolomiti Network

Fassa Forum Forum Estate in Val di Fassa Escursioni Via Ferrata delle Mesules – escursione Dolomiti Network

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  OldFassaForum 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #5724

    OldFassaForum
    Amministratore del forum

    Dal vecchio Fassa Forum, post originario di Svizzy del 23.08.2011

     

    Tornare da 15 gg di val di fassa è sempre difficilissimo… ..quindi per vincere la nostalgia non c’è cosa migliore che condividere un po delle bellissime esperienze fatte. Cominciamo con l’itinerario percorso sabato scorso….la mitica via ferrata delle Mesules.

    La ferrata delle Mesules è la piu antica ferrata delle Dolomiti (1901); punto di partenza di questa adrenalinica salita è il Passo Sella (2213 m.), dove parte il sentiero 649 che conduce, traversando alla base le Torri del Sella, all’attacco della ferrata (25 min. dal passo). La via inizia subito molto ripida; i primi 60 m. richiedono molta forza di braccia. Si giunge su un terrazzino dove si puo riprendere fiato; seguendo i segni rossi si deve risalire una profonda spaccatura senza l’ausilio delle corde. Si incontra una (traballante) scaletta e si risalgono ancora roccette non attrezzate fino alla base di un ripidissimo camino di circa 30 metri, attrezzato solo con gradini metallici (dove eventualmente ci si puo assicurare); si risale sfruttando anche la parete di destra fino a sbucare (con fatica) su un minuscolo terrazzino di roccia nel bel mezzo della parete. Da qui in poi le difficolta diminuiscono un po ma aumenta l’esposizione. Si continua a salire tra caminetti, fessure e paretine, sempre molto aerei ma con buone prese. Si giunge finalmente sulla fascia ghiaiosa caratteristica del sella, a quota 2350 m. dove termina la prima parte della salita; si puo tirare il fiato e cominciare a gustarsi il panorama. Si seguono i segni rossi e gli ometti di pietra, tra tracce di sentiero e roccette fino a giungere alla base del salto roccioso finale che ci condurra’ in vetta al Piz Selva . Qui comincia la seconda parte della salita attrezzata, molto piu facile della prima. Finalmente, dopo circa 3h dalla partenza si giunge sulla vetta del Piz Selva (2941 m.). La vista dell’altopiano delle Mesules ripaga di tanta fatica! Sembra di essere sulla Luna! Dopo una meritata pausa, si riprende il cammino; il segnavia è sempre il 649 e conduce senza rilevanti perdite di quota lungo il bordo ovest dell’altopiano delle Mesules, fino alla Forcella dei Camosci (2923 m.), con splendide vedute sulla Val Gardena, il massiccio del Sassolungo e il gruppo delle Odle.. Si prosegue fino alla Forcella D’Antresass (2908 m.) (1h30 dalla vetta), dove si incontra il bivio con il sentiero 647 che conduce lungo l’infinita Val di Lasties sbucando nei pressi di Pian de Schiavaneis (1850 m.) (2h30 dal bivio). Da qui occorre tornare al Passo Sella (dove si è lasciata la macchina la mattina)
    ; la soluzione migliore sarebbe, ovviamente, avere due macchine a disposizione. Purtroppo non ci sono vie di ritorno che chiudono il giro ad anello e a fine giornata risalire i tornanti per tornare al passo è davvero massacrante. Un alternativa interessante è quella di scendere con il sentiero 677, che parte dalla Forcella dei Camosci, al rifugio Pisciadu’ (2585 m.) quindi lungo la Val Setus al Passo Gardena (2121 m.), e da qui con il bus di linea tornare al Passo Sella.
    Un itinerario decisamente impegnativo sotto tutti i punti di vista ma assolutamente eccezionale e indimenticabile

     

    01 02 03 04 05 06 07 08 09

    Grazie @svizzy per questo bel racconto!

    • Questo argomento è stato modificato 2 settimane fa da  OldFassaForum.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Vai alla barra degli strumenti